mercoledì 31 ottobre 2007

"La Professoressa di matematica, dà ripetizioni" (5+1=?)

Milano, prof nuda tra gli alunni
Era con 5 13enni: sospesa e denunciata

Lezioni a luci rosse per alcuni ragazzini di una scuola media dell'hinterland milanese. L'insegnante di matematica, 33 anni, è stata trovata nell'aula di sostegno completamente nuda insieme a cinque tredicenni, tre dei quali con i pantaloni abbassati. Una scena, quella raccontata dal Corsera, che lascia ben pochi dubbi. La donna è stata denunciata ai carabinieri da una collega e subito sospesa dal Provveditorato.
Secondo il racconto della professoressa di educazione fisica, la prof di matematica è stata trovata completamente senza vestiti e circondata dai ciqnue ragazzini, tre dei quali avevano i pantaloni abbassati, mentre gli altri due assistevano alla scena.
I cinque avrebbero dovuto seguire la lezione di ginnastica, ma dopo mezz’ora si è presentata l’insegnante di matematica che li ha prelevati con la scusa che avessero bisogno di un po' di ripetizioni. Solo alla fine dell’ora, non vedendoli ritornare, la prof di educazione fisica si è preoccupata ed è andata a cercarli. Facedo la brutta scoperta.
Nonostante i tentativi di spiegazione cercati da parte dell'insegnante, immediatamente è partita la denuncia. Lo stesso che hanno fatto i genitori degli studenti, che appena sono stati informati dell'accaduto, si sono rivolti ai carabinieri.
La giovane professoressa ora è indagata per violenza sessuale e corruzione di minore.

(tgcom.it)

martedì 23 ottobre 2007

MAFIA s.p.a.

Mafia è prima "azienda" italiana
Confesercenti "fatturato a 90 miliardi"

La prima azienda italiana si chiama 'Mafia spa' e ha un fatturato annuo di 90 miliardi di euro: il 7% del Pil, pari a cinque manovre finanziarie e otto volte il Tesoretto. E' quanto emerge dal rapporto 'Sos impresa' della Confesercenti sulla criminalità. Usura e racket - con 40 miliardi di fatturato - costituiscono il principale business per le associazioni mafiose.
"Dalla filiera alimentare al turismo, dai servizi alle imprese a quelli alla persona, dagli appalti alle forniture pubbliche, al settore immobiliare e finanziario - afferma il rapporto - la presenza della criminalità organizzata si consolida in ogni attività economica".
Al secondo posto, sempre secondo il rapporto di Sos Impresa, l'abusivismo commerciale con 13 mld di euro, segue il racket con 10 mld, l'agromafia con 7,5 mld, la contraffazione e la pirateria con 7,4 mld, furti e rapine con 7 mld, appalti e forniture con 6,5 mld, truffe con 4,6 mld, giochi e scommesse con 2,5 e contrabbando con 2 mld. Il fatturato dei 90 mld della mafia rappresenta il 7% del Pil nazionale, pari a 5 manovre finanziarie. Gli imprenditori e i commercianti subiscono 1.300 reati al giorno, ovvero 50 ogni ora.
[...] (tgcom.it)

lunedì 22 ottobre 2007

...e tassiamo anche l' aria!

Tasse in vista per siti e blog
Polemica per nuova legge editoria

Tassare anche internet: l'articolo 7 del disegno di legge sull'editoria prevede infatti l'iscrizione obbligatoria al Roc, il registro degli operatori di comunicazione dei soggetti che svolgono attività editoriale su internet. E il popolo della Rete si ribella. Portavoce delle proteste, manco a dirlo, Beppe Grillo.
Il noto blogger e animatore del Vaffa day ha nel mirino il ddl del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Ricardo Franco Levi che riordina il settore dell'editoria. Ma non c'è solo Beppe Grillo. Già una parte della maggioranza (Verdi, Di Pietro e comunisti in testa) che chiede emendamenti al provvedimento che mercoledì inizierà il suo iter alla Commissione Cultura della Camera, proprio con un'audizione di Levi. Grillo sostiene che il testo è stato scritto ''per tappare la bocca a Internet'' e a suo avviso se dovesse passare chiuderebbe il 99% dei siti. Non il suo: ''Se passa la legge sarà la fine della Rete in Italia. Il mio blog non chiuderà, se sarò costretto mi trasferirò armi, bagagli e server in uno Stato democratico''.
Gli risponde con una lettera lo stesso Levi, spiegando che con il provvedimento ''non intendiamo in alcun modo né tappare la bocca a Internet né provocare la fine della Rete. Non ne abbiamo il potere e, soprattutto, non ne abbiamo l'intenzione. Ciò che ci proponiamo è semplicemente di promuovere la riforma di un settore, quello, per l'appunto, dell'editoria, a sostegno del quale lo Stato spende somme importanti, che è regolato da norme che si sono succedute in modo disordinato nel corso degli anni e che corrispondono ormai con grande fatica ad una realta' profondamente cambiata sotto la spinta delle innovazioni della tecnologia''.
E aggiunge: ''Siamo consapevoli che, soprattutto quando si tratta di internet, di siti, di blog, la distinzione tra l'operatore professionale e il privato può essere sottile e non facile da definire". Già, e allora a chi spetterà decidere?. La risposta di Levi: "Nella legge affidiamo all'Autorità Garante per le Comunicazioni il compito di vigilare sul mercato e di stabilire i criteri per individuare i soggetti e le imprese tenuti ad iscriversi al Registro degli Operatori''. Ma anche la stessa Agcom esprime perplessità il commissario Nicola D'Angelo, che invita a ''contemperare le esigenze di garanzia con la libera apertura della rete''. Altrimenti, conclude, ''finirà che i blog si faranno dall'estero''.

venerdì 12 ottobre 2007

Germania - Errare è umano?


Violenta la ex, pena ridotta
Germania, i giudici: "E' sardo"

Un giovane sardo di 29 anni, che lavorava come cameriere ad Hannover, in Germania, ha ottenuto una riduzione di pena per "attenuanti etniche e culturali". E' la sconcertante sentenza di un giudice tedesco che ha ritenuto meno gravi le responsabilità per le sue origini. L'uomo per gelosia aveva segregato per tre settimane la fidanzata lituana, sottoponendola a violenze sessuali di gruppo, arrivando anche a orinarle addosso.

La vicenda risale a un anno fa ma è stata resa nota solo in questi giorni dal legale del giovane, Annamaria Busia, che sta tentando di fargli scontare la pena in Italia.
"Ho ottenuto una copia tradotta in italiano per il trasferimento in Italia prevista il 23 ottobre in corte d'appello a Cagliari", spiega Busia. Nella sentenza si legge: "Si deve tenere conto delle particolari impronte culturali ed etniche dell'imputato. E' un sardo. Il quadro del ruolo dell'uomo e della donna, esistente nella sua patria, non può certo valere come scusante ma deve essere tenuto in considerazione come attenuante".
Anche se le convinzioni sui sardi del magistrato hanno fatto risparmiare al cameriere almeno due anni di carcere la sentenza ha suscitato lo sdegno del suo avvocato: "E' razzismo". (...continua su tgcom.it)

giovedì 11 ottobre 2007

USA - Smarrito un "cervello"!

Usa, cervello in borsa abbandonata
In corso le indagini della polizia

Giallo a Richmond, in Virginia, dove un cervello è stato trovato all'interno di una borsa abbandonata vicino a un condominio. Gli investigatori sono da giorni al lavoro per cercare di risolvere il mistero. Non è chiaro se si tratti di un cervello umano o animale. Sul macabro ritrovamento sono in corso test clinici per chiarirne l'origine e l'eventuale presenza di indizi preziosi.
"Stiamo aspettando che gli esaminatori medici per sapere come dobbiamo comportarci", ha detto il portavoce della polizia di Richmond, Karla Peters.
L'edificio vicno al quale è stato rinvenuto il resto è in fase di costruzione in una zona suburbana e nei pressi di centro commerciale.
Al momento, però, non ci sono indizi che possano portare a una rapida soluzione del giallo.


domenica 7 ottobre 2007

Craig Venter - Genetica ... mente avanti!

Genetica,creato cromosoma sintetico
La scoperta è del biologo Craig Venter

Evento storico per la genetica. Il biologo americano Craig Venter è riuscito a realizzare in laboratorio un cromosoma di sintesi, primo passo verso la possibile creazione di una forma di vita artificiale. La notizia è stata diffusa dal quotidiano britannico Guardian. "Si tratta di un passo filosofico importante nella storia delle nostre specie", ha spiegato lo scienziato considerato uno dei pionieri del sequenziamento del genoma umano.
L'annuncio ufficiale della scoperta potrebbe arrivare già lunedì, nel corso dell'assemblea dell'istituto del biologo a San Diego, in California, ma nel frattempo alcuni dettagli sulla inedita sintesi cromosomica sono stati già anticipati dal diretto interessato. "Stiamo passando dalla lettura del codice genetico alla capacità di scriverlo. Ciò ci dà la possibilità ipotetica di fare cose che non avevamo mai pensato prima", ha spiegato Venter.
Il cromosoma di sintesi che Venter e la sua equipe di una ventina di scienziati sono riusciti a realizzare copia parti essenziali del Dna del batterio Mycoplasma Genitalium, ed è stato battezzato dai suoi creatori Mycoplasma Laboratorium. Nella tappa finale del processo, si legge sul Guardian, sarà inserito in una cellula vivente di cui dovrebbe "assumere il controllo", diventando così in sostanza una nuova forma di vita.
L'enorme portata della scoeprta è stata confermata anche dalle parole del direttore dell'organizzazione canadese di bioetica Etc Group, Pat Mooney, secondo cui Venter sta creando il telaio su cui sarà possibile costruire praticamente qualsiasi cosa. ''Ciò può portare il suo contributo all'umanità, ad esempio nuovi farmaci, o costituire una minaccia enorme, con armi biologiche", ha precisato Mooney, parlando di una "sfida gigantesca", gravida di rischi per i popoli e i governi. (tgcom.it)

sabato 6 ottobre 2007

Aborigeno "penalizzato" durante rito.

Australia, taglia pene per errore
Incidente in cerimonia di iniziazione

Un aborigeno 23enne in Australia occidentale si è trovato con il pene tagliato a causa di una circoncisione finita male nel corso di una cerimonia di iniziazione. A causa dei due profondi tagli provacatigli da un 50enne che stava eseguendo la pratica, il giovane ha perso mezzo litro di sangue. Il malcapitato è ora ricoverato in ospedale mentre l'improvvisato chirurgo è stato arrestato.
Doveva essere una cerimonia tribale di iniziazione, ma è finita nel peggiore dei modi. Il cerimoniere, forse a causa di un tremito di troppo oppure per effettiva imperizia, ha inciso con la lametta più del dovuto, e così per la vittima una circoncisione che doveva segnare il passaggio alla vita adulta si è trasformata in una semi-evirazione.
Il portavoce della polizia di Perth, Ian Hasleby, ha raccontato che i due si erano recati in un parco della città dove il capo tribale ha sbagliato per due volte la mira, causando una grave emorragia. Il giovane è riuscito a raggiungere a piedi la vicina stazione della metropolitana ed è stato assistito da alcune guardie ferroviarie prima di essere trasferito in ambulanza all'ospedale centrale di Perth, dove rimane in condizioni definite stabili. Il 50enne, il cui nome non è stato reso noto, dovrà comparire mercoledì prossimo davanti al tribunale locale, sotto accusa di lesioni illegali. (tgcom.it)

mercoledì 3 ottobre 2007

Usa Russia, Scarafaggi Spaziali.

Spazio,scarafaggi spediti in orbita
Esperimento degli scienziati russi




Di solito il loro punto di vista è un altro. Gli scarafaggi, si sa, guardano il mondo dal basso. Ma alcuni, molto fortunati, lo hanno guardato anche dall'alto: si tratta di un gruppo di 54 scarafaggi russi di Voronezh che hanno avuto il privilegio di osservare la Terra dallo spazio. Gli insetti, spediti in orbita in un apposito satellite dagli scienziati della locale Accademia di biologia, sono tornati sani e salvi dopo dieci giorni di viaggio.
La loro "missione" era semplice, concepire e procreare. E gli insoliti cosmonauti l'hanno portata perfettamente a termine. Ora i ricercatori, riferisce il quotidiano Vremia Novostei, stanno analizzando gli insetti nati nello spazio: "Vogliamo studiare l'influenza del fattore cosmo sugli embrioni - ha spiegato il biologo Dmitri Atiakshin - e stiamo lavorando giorno e notte".

(del 28sett)